Resta in contatto

Approfondimenti

Mertens con Osimhen si può e si deve fare

Mertens con Osimhen: la richiesta dei tifosi e il dubbio di Spalletti

Il Napoli si prepara ad un finale di stagione caldissimo: sei giornate al termine, 18 punti in palio ed un solo obiettivo che non si può pronunciare. Lunedì al Maradona ci sarà la prima delle sei finali, la sfida delicata contro la Roma che può significare tanto. I punti in palio pesano tantissimo perché possono stravolgere tutto, da obiettivi a classifica. I tifosi sentono tanto la sfida, a maggior ragione dopo i successi di Milan e Inter negli anticipi di venerdì, l’imperativo è vincere, anche rinunciando al gioco. In questo momento della stagione gli azzurri devono capire che i tre punti sono l’unica cosa che conta, la prestazione di livello non è necessaria e per inculcarlo deve essere bravo Spalletti. Il tecnico di Certaldo passerà la Pasqua riflettendo sull’undici da schierare e sugli eventuali cambi a gara in corsa, tenendo conto di tutti gli scenari possibili. Il dubbio principale, richiesto a gran voce dai tifosi, è la compresenza di Victor Osimhen e Dries Mertens. Contro la Fiorentina, Ciro ha avuto un impatto incredibile sulla fase offensiva e l’intesa col nigeriano ha fruttato il gol del pareggio. In conferenza Spalletti ha aperto a questa possibilità, sottolineando però che contro i viola le reti di Ikoné e Cabral sono arrivati perché la squadra era lunga e sbilanciata. Tutta questione di distanze ed equilibri, dunque, dipenderà dalla voglia di sacrificio degli esterni e dell’intera squadra nell’interpretare al meglio lo schieramento. I lati positivi però sono tanti: il carisma di Ciro, l’esplosività di Victor, la libertà del belga tra le linee su tutte. Contro la difesa a tre della Roma, due attaccanti mobili e veloci come loro possono creare problemi: Mertens-Osimhen si può e si deve fare nel tutto per tutto finale.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti