Resta in contatto

Approfondimenti

Insigne via, Ospina, Koulibaly e Mertens con le valigie: chi sarà il leader del Napoli?

Koulibaly

Napoli senza leader: dopo Insigne, altri possono lasciare

Il Napoli studia in vista della prossima stagione, un anno che si prospetta diverso dal solito a causa del mondiale invernale in Qatar. Gli azzurri nell’ultimo campionato hanno ottenuto un terzo posto importante, ma con qualche rammarico. Stagione segnata soprattutto dall’addio annunciato di Lorenzo Insigne, che già da gennaio aveva sposato il progetto del Toronto in MLS, onorando però fino alla fine la maglia azzurra. Con Insigne si è avuto la percezione della fine di un’era, che potrebbe tramutarsi in realtà nei prossimi mesi.

LEADER CON LE VALIGIE – Il 24, infatti, potrebbe non essere l’unico addio eccellente per il Napoli che, da diverse settimane, è alle prese con rinnovi di contratto più difficili del previsto. La società ha deciso di abbassare il tetto ingaggi, ridimensionando i numeri sia degli arrivi che dei rinnovi, un ostacolo non da poco. Ospina, Koulibaly, Fabian e Mertens hanno sul tavolo le offerte di De Laurentiis, prendono tempo ma nessuno è soddisfatto delle cifre. Portiere e centravanti sono in scadenza a fine mese, mentre gli altri due hanno ancora un anno di contratto. In caso di mancato accordo, la società si troverebbe in una situazione molto scomoda, non solo dal punto di vista del campo ma anche per lo spogliatoio.

 

CHI IL PROSSIMO? – Insigne, Ospina, Koulibaly e Mertens sono dei veri e propri leader per la squadra, senza una di queste figure la rifondazione sarebbe molto più complicata. Al momento la rosa del Napoli è dotata di pochi uomini di personalità e carisma come i quattro sopracitati. I candidati a ricoprire questo ruolo sono tutti difensori: Di Lorenzo, Rrahmani, Juan Jesus e Mario Rui sono quelli con più carattere. Fabian Ruiz e Zielinski sarebbero quelli col tasso tecnico più elevato, ma sul carisma hanno ancora qualche pecca. Anguissa e Lobotka sono padroni del centrocampo, dettano i tempi, ma come i colleghi di reparto non alzano troppo la voce.

In questa situazione toccherà a Luciano Spalletti prendere una posizione e difendere il bene dello spogliatoio, toccherà imporre questa esigenza al patron De Laurentiis in chiave mercato. Al momento, in casa Napoli, sembra essere iniziata un’operazione di “deleaderizzazione”.

12 Commenti
Subscribe
Notificami
guest
12 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Advertisement
Advertisement

I Miti biancoazzurri

UNO DEI MIGLIORI ATTACCANTI DI SEMPRE DEL NAPOLI

Bruno Giordano

UNO DEGLI ATTACCANTI BRASILIANI PIÙ FORTI DI TUTTI I TEMPI

Careca

"EL PIBE DE ORO", IL MIGLIORE DI TUTTI I TEMPI

Diego Armando Maradona

IL "MAREKIARO" DI NAPOLI, storico capitano azzurro

Marek Hamsik

Altro da Approfondimenti