Resta in contatto
Sito appartenente al Network

Approfondimenti

“Vesuvio erutta!” cantato dal Napoli: quando l’autoironia può combattere un problema sociale

Napoli, autoironia contro il coro diventato tristemente virale

Il tifo in Serie A da diversi anni, nella maggior parte degli stadi, va ben oltre l’agonismo sportivo tra le due squadre in campo. Sugli spalti si assiste, purtroppo, sempre più spesso a cori, coreografie e scontri che sfociano in violenza sia fisica che verbale. Il Napoli è una delle squadre maggiormente colpita da episodi di discriminazione territoriale, anche in partite nelle quali gli azzurri non sono coinvolti. Tra i cori più sentiti c’è “Vesuvio erutta, tutta Napoli è distrutta“, finita addirittura su Spotify per qualche giorno, eliminata poi dopo le tante segnalazioni.

Gli ultras azzurri sono noti per essere una tifoseria calda, che però si concentra sul sostegno dei propri beniamini piuttosto che sull’attacco agli avversari. I tifosi napoletani, invece di rispondere con la stessa moneta ai cori, ha puntato sull’autoironia, dimostrando tanta superiorità. Da diverse settimane, infatti, il coro sopracitato viene intonato proprio dai napoletani, un modo diverso per combattere questo serio problema sociale. L’idea è quella di far perdere il “gusto” di cantare questi osceni versi a furia di sentirli anche dalle bocche dei diretti interessati.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da Approfondimenti

Benvenuto

Continua in modo "Gratuito" Accetta i cookies per continuare a navigare con le pubblicità Informazioni su pubblicità e cookies nella nostra Informativa sulla Privacy
oppure, attiva un Abbonamento l'abbonamento ti permette di navigare senza tracciamenti Hai già un abbonamento? Accedi al tuo profilo

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Quisque tincidunt est est, in vulputate nisi eleifend eu. Pellentesque at auctor mauris, sed vestibulum tortor. Sed ac lectus hendrerit, congue dui quis, rhoncus purus. Morbi vel ultrices ex. Vestibulum nec venenatis magna. Duis quis egestas lorem. Vivamus imperdiet purus sit amet convallis interdum. Vivamus orci erat, porttitor at aliquam et, ultrices ac sapien. Interdum et malesuada fames ac ante ipsum primis in faucibus. Cras orci mi, maximus sed suscipit ut, hendrerit ut augue. Duis enim augue, gravida et nisi nec, auctor pellentesque neque. Donec sollicitudin a dui non placerat. Integer eu scelerisque leo. Nulla facilisi. Aliquam in aliquam mauris. Suspendisse potenti. Donec efficitur leo id nunc imperdiet, ut pretium velit interdum. Aliquam eu sem et nisi pretium consequat. Ut at facilisis ex, in sollicitudin justo. Nunc maximus vulputate ipsum, non pharetra turpis luctus in. Suspendisse potenti. Nunc mattis est elit, nec varius risus blandit vestibulum. Proin id diam ac lacus dignissim finibus.