Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Lazio-Napoli 0-0, le pagelle: gara ordinata in difesa, ma mancano gli spunti dei due attaccanti

Le pagelle dei calciatori azzurri al termine della gara tra Lazio e Napoli terminata in pareggio

Un Napoli non particolarmente brillante ma protagonista di una prova di grande applicazione trova il pareggio contro la Lazio allo Stadio Olimpico. Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto? Difficile dirlo. Intanto, ecco le pagelle dei calciatori azzurri.

Gollini 6 – Una gara senza troppe emozioni da una parte e dall’altra fa sì che Gollini chiuda la sua partita sostanzialmente con i guanti puliti. Quasi mai chiamato in causa, trasmette sicurezza in ogni momento al reparto difensivo.

Juan Jesus 7 – Ottima prova del centrale brasiliano, che tiene a bada un Castellanos apparso comunque piuttosto ispirato. Nel primo tempo non sbaglia un intervento, nella ripresa non cala.

Ostigard 6,5 – Menzione speciale per l’intervento a salvare un gol praticamente fatto nel secondo tempo. Sul colpo di tacco di Castellanos Gollini è battuto, ma il centrale respinge. Nel finale fa sfoggio di grande grinta negli scontri aerei.

Rrahmani 6,5 – Bene, gara ordinata per il numero 13, che rispetto ai due compagni di reparto brilla meno dal punto di vista dell’esplosività. Un grande senso della posizione gli consente di strappare una sufficienza piena.

Mario Rui 6 – Alterna guizzi e buoni spunti a momenti in cui sembra un po’perdere la lucidità. Nel complesso una prova sufficiente, grande applicazione nel giocare da quinto.

Zielinski 5,5 – Non una prova scintillante per il centrocampista polacco. Nel primo tempo si vede poco, e anche nella ripresa non riesce ad incidere come vorrebbe.

Lobotka 6,5 – Una buona prestazione per il centrocampista slovacco, che riesce ad imporsi in una gara combattuta soprattutto a centrocampo. Importanti recuperi, una bella corsa e passaggi semplici.

Demme 6 – A fine match riceve i complimenti da mister Walter Mazzarri per la prestazione. Da rimarcare è la sua voglia di stare in campo e di mettersi in luce nonostante le pochissime occasioni in cui viene schierato.

Di Lorenzo 6 – Ormai è un calciatore esperto, gestisce perfettamente la posizione del corpo in maniera da porsi nel giusto modo nel ricevere palla, nel tagliare fuori l’esterno avversario e nel recuperare il possesso.

Politano 5,5 – Forse chiedergli di fare da solo la seconda punta è troppo. L’impegno – come sempre – non manca, ma proprio la fatica lo priva degli spunti brillanti a cui ci ha abituato.

Raspadori 5 – Non pervenuto, o quasi. Non ha la fisicità di Osimhen né, come ha evidenziato mister Mazzarri, le caratteristiche giuste per attaccare la profondità, ma da una punta con la sua tecnica ci si aspetta di più.

Dendoncker S.V.

Lindstrøm S.V.

Mazzocchi S.V.

Ngonge 6,5.

Gaetano 6.

Subscribe
Notificami
guest

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex portiere: "Gli azzurri hanno fatto vedere molti passi in avanti. Il primo tempo è...

Le prime pagine dei quotidiani sportivi in edicola oggi, lunedì 4 marzo 2024.

...
Calzona
Le parole del tecnico partenopeo nel post partita di Napoli-Juve...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...

Siamo il Napoli