Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

In questo Napoli c’è ancora spazio per Raspadori?

Mazzarri non lo vede come alternativa a Osimhen e le esplosioni di Ngonge e Lindstrom potrebbero limitarne ancora l'utilizzo

Domenica scorsa, il Napoli ha conquistato un’importante vittoria contro il Verona grazie alla magia di Kvaratskhelia e all’apporto dato dai giocatori subentrati. Tutti tranne Raspadori, entrato in campo solo all’85 e praticamente inoperoso. Più in generale, in questo momento, la sensazione è che Jack abbia dei concorrenti in più che gli possono togliere ulteriore spazio.

Napoli: Raspadori è finito ai margini

Come riporta la Gazzetta dello Sport, l’impatto di Ngonge è stato benaugurante e finalmente si sono visti sprazzi del vero Lindstrom. Come ruoli non sono proprio uguali a quello di Raspadori, ma nel rimescolamento dell’attacco e nelle rotazioni, anche Ngonge e Lindstrom sanno sistemarsi in porzioni di campo che potrebbero appartenere pure al compagno. Soprattutto il belga arrivato con il mercato invernale è un nuovo pericolo per l’ex Sassuolo. Inoltre, se si pensa a Jack come “nove”, è chiaro che la prima scelta di Mazzarri in caso di assenza di Osimhen sia Simeone. Dall’inizio del nuovo anno, senza il nigeriano, l’azzurro è stato titolare soltanto due volte sue sei. Raspadori non segna dal 4 novembre (alla Salernitana) e la continuità avuta con la gestione Garcia è lontanissima.

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

L'ex portiere: "Gli azzurri hanno fatto vedere molti passi in avanti. Il primo tempo è...

Le prime pagine dei quotidiani sportivi in edicola oggi, lunedì 4 marzo 2024.

...
Calzona
Le parole del tecnico partenopeo nel post partita di Napoli-Juve...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...

Siamo il Napoli