Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Napoli-Juventus, le pagelle degli azzurri: un anno dopo ancora Raspadori

Il nostro giudizio sulla gara del Napoli di Calzona contro la Juve di Allegri

pagelle

Le nostre pagelle sulla prestazione dei partenopei contro la Juventus, al Maradona, in una gara combattuta e molto divertente, piena di emozioni.

Meret: Fortunato. Tante palle gol mal sprecate dalla Juventus, questo facilita il suo operato. Nulla può sul tiro a fil di palo di Chiesa che vale la parità. Voto 6

Di Lorenzo: In affanno. Tanti, troppi errori del capitano azzurro che pare essere un lontano parente di quello visto nella passata stagione. Lontano dalla condizione migliore rischia a più riprese, per sua fortuna non corre pericoli. Voto 5 

Juan Jesus: Preciso. Coppia perfetta con Rrahmani, zero sbavature e poche imprecisioni, il pacchetto arretrato ritrova fiducia. Voto 6

Rrahmani: Muro. Prestazione maiuscola del kosovaro, che pare essere tornato sui propri livelli, unica incertezza sul palo di Vlahovic dove perde la marcatura. Voto 6.5

Olivera: Attento. Molto bene in fase offensiva ma zoppica in fase di interdizione, specialmente nel primo tempo. Molto determinanti i suoi recuperi a metà campo. Voto 6 

Traoré: Illuminante ma in affanno. Movenze e giocate da fuoriclasse, ancora fatica però a trovare la migliore condizione fisica e i molteplici errori in fase difensiva lo dimostrano. Voto 6

Lobotka: Dominante. Pochi fronzoli e tanta testa, Don Andres Lobotka torna a disegnare calcio e lo fa palleggiando in totale serenità. Voto 6.5

Anguissa: Ingolfato. Tanti tagli alle spalle della difesa bianconera, ma il suo andamento lento lo porta a perdere tanti tempi di gioco e di conseguenza potenziali azioni da gol. Voto 5.5

Politano: Appannato. Poche accelerazioni e pochi impulsi, tanti palloni giocati senza una vera e propria logica, non la sua miglior prestazione. Voto 5 

Osimhen: Serataccia. Il duello con Bremer sarebbe potuto finire molto prima ma l’arbitro grazia il brasiliano. Il bomber nigeriano fatica a brillare e l’errore sul dischetto sarebbe potuto diventare fatale. Voto 5 

Kvaratskhelia: Kvaradisiaco. Bella gara del georgiano specialmente nella prima frazione, fa completamente ammattire Cambiaso che come Bremer ha la fortuna di finire la gara insieme ai compagni. Destro al volo di pura magia ed eleganza che apre le danze per gli azzurri. Voto 7 

SUBENTRATI

Ostigard: Preciso. Non era facile entrare in una partita del genere senza commettere errori, ma il centrale norvegese svolge una gara ordinata e attenta. Voto 6 

Zielinski: Qualche impulso. Ormai la testa è altrove ma a parte un errore in fase di impostazione aiuta la squadra a prendere campo. Voto 6 

Raspadori: Decisivo. Entra in un ruolo non suo e fa la differenza, tanti recuperi e tanta determinazione. Ciliegina sulla torta l’anticipo come un razzo sul penalty sbagliato da Victor che regala i 3 punti al Napoli. Voto 7 

Lindstrom: S.V.

Calzona: Speranza. È cominciata la cura, serviva continuità in termine di prestazioni e risultati, detto fatto, due vittorie su tre in campionato, una squadra che non si lascia abbattere dal pareggio subito e di forza va a prendersi la vittoria. La strada è lunga e tortuosa ma con palleggio, dedizione e testa la Champions è ancora possibile. Voto 6.5 

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

immobile
Le parole dell'agente di Ciro Immobile ai microfoni di Radio Kiss Kiss...
dendoncker
"Sono un giocatore fisico, ma so anche recuperare palla e spingermi in avanti per aiutare...
motta
Conte? Non credo sia l’allenatore giusto per Napoli, per il tipo di squadra e per...

Dal Network

Importante vittoria della squadra di Gasperini in chiave Champions League, il Napoli non riesce a...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Altre notizie

Siamo il Napoli