Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Napoli, segnali di Lindstrom: può diventare un “portatore di stupore”

Il danese è entrato bene a San Siro contro il Milan e con lui Mazzarri può adottare un abito tattico diverso

Jesper Lindstrom è stato fino ad ora un oggetto misterioso in casa Napoli. Al danese è stato concesso poco spazio sia da Garcia che da Mazzarri ma ieri sera a San Siro ha messo in campo una buona prestazione per il solo quarto d’ora di gioco concessogli dal tecnico azzurro. Lindstrom è stato gettato nella mischia al minuto 76 ed è andato a posizionarsi sulla fascia sinistra, con lo spostamento di Kvaratkshelia al centro, dietro a Raspadori, in una sorta di 4-2-3-1.

Così Il Mattino ha commentato la prova del danese: “Piccoli movimenti che fanno sperare, perché Lindstrom cresce, dribbla e porta palloni in area. Da una sua incursione arriva il palo del Napoli; mostra così una dinamicità che va sfruttata. Serve un azzardo, metterlo titolare e provare a farlo diventare un portatore di stupore, anche perché un Kvara che torna a rulettare e sterzare come ai vecchi tempi con la possibilità di svariare ed agire al centro dell’area è una possibilità che chiama occasioni. Mazzarri bravo a pensarla e provarla, ma ora deve essere bravo anche a dargli minuti. Inoltre, il danese è un bravo dribblatore e può scambiare il ruolo con Kvara”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

La squadra di Calzona ha a disposizione 12 gare (e 36 punti) per completare una...
Il polacco è in vantaggio su Traoré per la sua maggiore esperienza, ma non è...
Il nigeriano ha segnato cinque reti nelle ultime tre gare giocate contro la Vecchia Signora,...

Dal Network

Il mondo del calcio si appresta a introdurre un cambiamento regolamentare di potenziale portata storica,...

E’ calato il sipario sulla sessione invernale di calciomercato. Dopo le 20:00 di ieri, 1...

Quasi 48 anni dopo il trionfo di Adriano Panatta nel Roland Garros nel 1976, un...

Siamo il Napoli