Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Victor Osimhen: il trascinatore del Napoli in partenza

Il percorso di Victor Osimhen: dalle Academy nigeriane al Napoli, con cui ha vissuto una bella storia ma che saluterà a fine stagione

napoli-atalanta

Victor Osimhen ha stregato l’Europa e è ormai al centro dell’attenzione dei maggiori club del continente. La sua straordinaria crescita con la maglia del Napoli lo ha trasformato in uno dei bersagli più ambiti del calciomercato. Con un percorso che lo ha visto raggiungere il picco della maturazione, Osimhen è oggi più che mai sul radar delle elite calcistiche, specialmente in seguito al controverso “caso Tik Tok” che ha acceso ulteriori riflettori sul suo profilo.

Con una valutazione che sfiora i 120 milioni di euro, il futuro di Osimhen appare ricco di scenari intriganti. Questa cifra, vicina alla clausola rescissoria prevista dal suo recente rinnovo contrattuale, fa presagire un’accesa competizione per assicurarsi le sue prestazioni nella prossima sessione di calciomercato. In attesa di scoprire il suo destino, una cosa è chiara: Victor Osimhen ha già inciso il suo nome nella storia del Napoli, diventando un vero e proprio trascinatore della squadra azzurra nel suo periodo all’ombra del Vesuvio.

Gli inizi: la Germania e i primi gol in Belgio

Victor Osimhen ha intrapreso un viaggio calcistico che lo ha portato dalle strade di Lagos fino ai riflettori del calcio che conta. Nato il 29 dicembre 1998, la sua carriera inizia nella Strikers Academy di Lagos, una fucina di talenti dove viene scoperto dagli scout del Wolfsburg. A soli 18 anni, Osimhen fa le valigie per la Germania, trasferendosi proprio al Wolfsburg per una cifra intorno ai 3,5 milioni di euro.

Il suo debutto in Bundesliga arriva il 13 maggio 2017, un momento che segna l’inizio della sua avventura europea. Nonostante le alte aspettative, il nigeriano fatica a trovare continuità con il club tedesco, trovandosi spesso ai margini del progetto sportivo. La svolta arriva con il prestito allo Charleroi nella stagione 2017/2018. In Belgio, Osimhen trova il suo habitat ideale, esplodendo con 20 gol in 36 partite. Questa stagione da record non passa inosservata: il Charleroi non esita a riscattarlo per 3,5 milioni di euro, investendo sul suo talento. Nell’estate del 2019, la carriera di Osimhen compie un ulteriore balzo in avanti. Il Lille, affascinato dalle sue qualità tecniche e dalla sua incredibile capacità realizzativa, decide di acquistarlo per una cifra vicina ai 22 milioni di euro.

Victor Osimhen Lille
Victor Osimhen, Lille, Ligue 1 2019-2020

L’esplosione al Lille e il colpo record del Napoli

Dopo il suo arrivo al Lille nell’estate del 2019, Victor Osimhen non ha perso tempo a dimostrare il suo valore sul campo, incantando i tifosi e gli addetti ai lavori fin dalle sue prime apparizioni in Ligue 1. Il suo debutto memorabile l’11 agosto 2019, con una doppietta decisiva nella vittoria contro il Nantes, ha subito messo in chiaro il tipo di impatto che il giovane nigeriano avrebbe avuto nel campionato francese.

Osimhen ha continuato a brillare nel corso della sua prima stagione in Francia, segnando con regolarità e mostrando doti non solo da finalizzatore ma anche da giocatore completo. Il suo debutto in Champions League, corredato da due gol nella fase a gironi, ha ulteriormente cementato la sua reputazione come uno degli attaccanti più promettenti del panorama europeo. Nonostante la stagione sia stata bruscamente interrotta dalla pandemia di Covid-19, Osimhen ha chiuso l’annata con un impressionante bottino di 18 reti, dimostrando di poter eccellere anche sul palcoscenico più prestigioso.

L’estate del 2020 ha segnato l’inizio di un nuovo capitolo nella carriera di Osimhen, con il Napoli che ha deciso di investire pesantemente sul suo talento. Con un trasferimento dal valore di 70 milioni di euro, l’acquisto di Osimhen è diventato il più costoso nella storia del club partenopeo, una mossa che sottolinea non solo le aspettative poste sulle sue spalle ma anche la fiducia del Napoli nel poterlo vedere diventare una delle colonne portanti della squadra.

Victor Osimhen
Victor Osimhen, Napoli, Serie A 2020-2021

Dai primi gol a “Osimhen Re di Napoli”

Il 17 ottobre 2020, Osimhen ha segnato il suo primo gol in Serie A in una partita contro l’Atalanta, annunciando il suo arrivo nel calcio italiano con una prestazione memorabile. La sua prima stagione a Napoli, tuttavia, è stata ostacolata da un infortunio alla spalla che nonostante tutto non ha impedito all’attaccante di raggiungere la doppia cifra di gol nella sua prima stagione in maglia azzurra.

Il 21 novembre 2021 segna un momento cruciale nella carriera di Osimhen, quando, in seguito a uno scontro di gioco contro l’Inter, subisce una frattura allo zigomo. Il suo ritorno in campo, mascherato per proteggere il volto, non ha solo simboleggiato la sua forza d’animo ma è diventato un elemento distintivo del suo personaggio. Conclude la sua seconda stagione con 14 gol in campionato e a vincere il premio di miglior giovane della Serie A TIM.

La stagione 2022/2023 è stata quella della definitiva consacrazione per Osimhen. Guidando il Napoli in una stagione memorabile, ha contribuito in modo significativo alla conquista dello Scudetto, terminando la stagione con un impressionante bottino di 26 gol in campionato e 5 reti in Champions League. Queste prestazioni straordinarie lo hanno non solo consacrato come uno dei migliori attaccanti d’Europa ma gli hanno anche valso il titolo di capocannoniere della Serie A.

Victor Osimhen Napoli
Victor Osimhen, Napoli, Serie A 2022-2023

Il caso Tik-Tok e gli attriti con la dirigenza

La stagione 2023/2024 ha avuto per Victor Osimhen un avvio turbolento, mettendo alla prova il suo rapporto con il Napoli, squadra che lo ha visto crescere e affermarsi come uno dei migliori attaccanti del panorama calcistico internazionale. Al centro della controversia, un episodio che ha coinvolto i social media e ha suscitato ampio dibattito tra i tifosi e gli addetti ai lavori.

Il 26 settembre ha segnato un punto di svolta nella stagione di Osimhen, quando un video pubblicato sul canale ufficiale TikTok del Napoli, che lo ritraeva in maniera ironica, ha causato la reazione negativa del giocatore. L’attaccante nigeriano, sentendosi offeso dal contenuto del video, ha deciso di eliminare dai suoi profili social tutte le immagini che lo vedevano con la maglia del Napoli, evidenziando un momento di forte tensione con la dirigenza del club.

Il dissapore tra Osimhen e la dirigenza del Napoli non ha tardato a trovare una soluzione. Dopo un confronto chiarificatore, le parti hanno trovato un punto d’incontro, permettendo all’attaccante di ritrovare serenità e concentrazione sul proprio ruolo all’interno della squadra. L’arrivo dell’allenatore Walter Mazzarri e il recupero dall’infortunio hanno segnato un momento chiave nella riconciliazione, con Osimhen che è tornato ad essere un punto fermo dell’attacco azzurro.

Quale futuro per Osimhen?

Nonostante il rinnovo contrattuale fino al 2026, sembra che il futuro di Victor Osimhen al Napoli e in Italia sia incerto. Le recenti dichiarazioni del giocatore e del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, lasciano intendere che il nigeriano sia destinato a lasciare la Serie A al termine della stagione in corso.

La trattativa per il prolungamento del contratto è stata confermata dal presidente De Laurentiis tramite Twitter, ma sembra che sia stata una strada più tortuosa del previsto. Nonostante il rinnovo, l’addio di Osimhen sembra ormai inevitabile, specialmente dopo aver confermato di aver già preso una decisione riguardo al suo futuro.

Il prolungamento del contratto potrebbe servire al Napoli per rafforzare il valore di mercato del giocatore e mantenere alta la base d’asta in vista di una sua possibile cessione. La presenza di una clausola rescissoria tra i 130 e i 140 milioni potrebbe attirare l’interesse di numerosi club, con il PSG che sembra essere in pole position per assicurarsi le prestazioni del prolifico attaccante.

Non va escluso, inoltre, che possano esserci nuovi tentativi da parte dei club arabi, considerando il fallito assalto dello scorso agosto che avrebbe potuto fruttare al Napoli una cifra intorno ai 200 milioni di euro. Con il futuro di Osimhen ancora da definire, si prospetta un’estate di mercato intensa e ricca di sorprese per il calcio europeo.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

italiano
La curiosissima statistica di Italiano contro il Napoli. Il tecnico della Fiorentina protagonista indiretto di...
Kvaratskhelia
La magia di ieri non deve ingannare sul momento di Kvaratkshelia. Il georgiano è troppo...
Napoli
Rallegriamoci: siamo a poco dalla fine dello strazio. Una sola settimana e poi questa tremenda...

Dal Network

Importante vittoria della squadra di Gasperini in chiave Champions League, il Napoli non riesce a...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Altre notizie

Siamo il Napoli