Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Ventura: “Conte al Napoli? Non è l’allenatore giusto…”

Le parole di Gian Piero Ventura, ex tecnico degli azzurri, a Radio Goal

Ventura
Ventura

Nel corso della trasmissione Radio Goal, in onda su Radio Kiss Kiss, Gian Piero Ventura ex tecnico proprio del Napoli, del Torino e dell’Italia, ha commentato la situazione legata al nuovo tecnico, che siederà sulla panchina dei partenopei, nella prossima stagione. Ecco le sue parole.

L’AUGURIO. “Mi auguro che il Napoli faccia un gran finale di stagione. La partita di domenica scorsa, da tifoso del Napoli, mi ha lasciato un po’ l’amaro in bocca, è stata lo specchio del campionato. Primo tempo con grandi difficoltà, secondo tempo di una qualità assoluta. E’ la partita che rappresenta la stagione del Napoli, è la partita dei rimpianti”.

IL RAMMARICO. “Una squadra così non può stare a trenta punti dal primo posto, è una cosa di difficile comprensione. Sono poco fiducioso per il raggiungimento dell’Europa. Nel calcio se non hai una programmazione precisa e non hai la conoscenza gestionale diventa difficile e sei legato solo alle speranze e nel calcio chi spera perde, conta più chi opera”.

NESSUNA SORPRESA. “Non c’è da stupirsi riguardo ciò che è accaduto a Napoli quest’anno, c’è stata superficialità nel lasciare andar via Giuntoli e Spalletti. C’è stata superficialità in Garcia quando approcciò a Napoli e disse che non aveva mai visto giocare il Napoli. Ha lasciato perplesso anche l’arrivo di Mazzarri che mancava da tempo e mai aveva giocato col 4-3-3. Ora è arrivato Calzona che è quello che ha ottenuto maggiori risultati non solo sul campo, ma anche sul gruppo”.

L’INCREDULITA’. “Non è mai successo negli ultimi 50 anni che chi ha vinto lo scudetto arrivi a trenta punti dal primo posto nell’anno successivo. Sento parlare di acquisti, ma credo che questo va a confermare la mia tesi”.

VINO O WHISKY. “Prima di fare gli acquisti bisogna pensare chi li gestirà, chi sarà l’allenatore. Sento dei nomi che mi lasciano sorpresi, si parla di Conte e di Italiano. E’ come parlare del vino e del whisky. Con Conte perderesti Politano e Kvaratskhelia perché gioca a due punte, poi tra l’altro non può permettersi di fare un flop”.

RE CIRO. “Immobile al Napoli per uno o due anni sarebbe un calciatore importante, ma solo se viene sfruttato nella maniera giusta per le sue caratteristiche. Se a Immobile gli chiedi di venire a legare il gioco ti sbagli”.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

A 90 minuti dal termina il Napoli può ancora sperare in un posto per l'Europa...
Kvaratskhelia
Khvicha Kvaratskhelia è l'uomo da cui il Napoli vuol far partire la sua ricostruzione...
Gasperini
L'allenatore potrebbe lasciare l'Atalanta per sposare il progetto azzurro, la dirigenza partenopea lo sa e...

Dal Network

Importante vittoria della squadra di Gasperini in chiave Champions League, il Napoli non riesce a...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio,...

Gli USA pronti a ospitare le 32 squadre da tutto il mondo Nell’estate del 2025,...

Altre notizie

Siamo il Napoli