Resta in contatto

News

Ancelotti su Napoli: “Nulla di male da dire. ADL? Separazione senza conflitti. Ecco i motivi dell’esonero”

Ancelotti

Ancelotti torna a parlare degli anni di Napoli

L’avventura di Carlo Ancelotti al Napoli è durata appena una stagione e mezza, quando venne esonerato e sostituito da Gattuso. Il tecnico ieri sera ha guidato il suo Real Madrid nella semifinale di andata persa contro il Manchester City con uno spettacolare 4-3. Oggi ha rilasciato una lunga intervista a Sky Sport, nella quale ha ricordato anche l’esperienza azzurra:

NAPOLI – “Sono stato molto bene lì, non posso dire nulla di male sulla mia esperienza azzurra. Non è un grande club come altri, ma che si conferma sempre tra le prime in Italia. L’esigenza del club è quella di entrare in Champions League e confermarsi”.

STAGIONI – “Avevamo una buona squadra, il primo anno abbiamo fatto bene, il secondo meglio in Champions che in campionato. A dicembre il club non era contento dell’andamento, abbiamo avuto una discussione per un ritiro che io non volevo ma la società sì. Infine ci siamo separati ma senza conflitti, non mi piace litigare; poi sono andato all’Everton”.

ADL – “Il presidente è un personaggio molto ironico e simpatico. Sono stato bene con lui, ci siamo separati senza conflitti personali. Lui non aveva più fiducia in me: è vero che in campionato faticavamo, ma in Champions stavamo facendo grandi cose. Alla fine sono stato esonerato perché l’obiettivo della squadra riguardava il campionato e non la Champions”.

1 Commento
Subscribe
Notificami
guest
1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Altro da News