Siamo il Napoli
Sito appartenente al Network
Cerca
Close this search box.

Osimhen eletto miglior giocatore del mese di settembre dall’AIC

Ufficiale: il centravanti nigeriano premiato dai suoi colleghi

La stagione di Victor Osimhen non è iniziata benissimo vista l’espulsione dopo 22′ contro il Venezia, poi però si è ripreso alla grande. Il nigeriano ha segnato 7 reti in 6 gare: 4 su 4 in campionato, 3 nelle due gare di Europa League. Oggi il calciatore è stato premiato dall’Associazione Italiana Calciatori come miglior calciatore del mese di settembre, ricevendo più della metà dei voti totali, assegnati dagli altri calciatori di A, superando quindi Diaz, Bonaventura e Barella.

ECCO IL COMUNICATO:

Osimhen ha dimostrato una determinazione eccezionale, trasformando azioni caotiche in occasioni d’oro, costringendo i difensori a continui duelli fisici, puntando la profondità con una costanza logorante. Pochissimi in Serie A possono difendere la mescola di velocità e potenza di Osimhen. Il Napoli se ne avvantaggia anche quando non tocca palla ma si limita ad allungare le difese: isuoi movimenti tra difensore centrale e terzino, o tra i due centrali, sono eseguiti con una tale continuità e una tale intensità che a un certo punto per forza di cose anche ai difensori migliori capita di lasciargli un po’ di spazio. E un po’ di spazio, contro un giocatore come Osimhen, è comunque troppo spazio. 

 

Se ne sono accorte le difese di Cagliari, Sampdoria e Udinese, e se ne deve essere accortp anche Martinez Quarta, che su una palla lunga di Fabian Ruiz lascia che Osimhen ci arrivi da solo sulla fascia sinistra, ritrovandoselo poi pochi secondi dopo in area di rigore, dove lo ha messo giù procurando il rigore del momentaneo 1-1. La corsa di Osimhen è caotica ma asseconda i rimbalzi della palla che, in un modo o in un altro, riesce a condurre ad altissime velocità. Se quello che vogliono i tifosi, tutti i tifosi, è che il loro centravanti sia un treno in corsa, be’ nessuno in Serie A va più vicino di lui ad incarnare questo ideale. Nonostante qualche imprecisione Victor Osimhen fa la differenza grazie a quel desiderio, quella fame, quella rabbia, che sembra spingerlo, soffiargli da dietro come un vento sempre a favore.

Subscribe
Notificami
guest

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

meret belardi
Mai così poche reti inviolate per il Napoli dalla stagione 1997/1998, anno della retrocessione. Ancora...
Il Napoli mette nel mirino un difensore della Fiorentina dal costo e dall'ingaggio accessibili: ecco...
L’operatore di mercato Beppe Accardi: "Il club azzurro deve solo aspettare di chiudere la stagione...

Dal Network

Importante vittoria della squadra di Gasperini in chiave Champions League, il Napoli non riesce a...

Joe Barone non ce l’ha fatta. Dopo il malore che lo ha colpito domenica pomeriggio, si...

Altre notizie

Siamo il Napoli